Recensione Album

Michael Jackson Xscape, il nuovo disco di inediti del 2014 riparte da una famosa hit del web di qualche tempo fa.
Rispondi
Avatar utente
lucianosimona
Utente certificato
Utente certificato
Messaggi: 602
Iscritto il: 14 marzo 2009, 20:52
Località: Roma

Recensione Album

Messaggio da leggere da lucianosimona » 15 maggio 2014, 11:25

Vogliamo iniziare la danza delle recensioni? Canzone per canzone, oppure l'album nel complesso :) Avete ascoltato bene ogni nota di questa delizia? Vi sentite un po Sgarbi...un po Sofocle...un po Mario Luzzatto Fegiz? :-)

Sotto a chi tocca 8-)
*** I'LL ALWAYS BE PETER PAN IN MY HEART ***

frankmj
Messaggi: 96
Iscritto il: 1 giugno 2012, 12:54

Re: Recensione Album

Messaggio da leggere da frankmj » 15 maggio 2014, 15:22

Rispetto a "Michael" siamo su un altro pianeta! E spero che anche il riscontro di pubblico sia ben diverso, con vendite adeguate alla cura con cui è stato realizzato il prodotto. Certi arrangiamenti non mi convincono del tutto, tipo la base di Leave me alone piazzata sotto A place with no name oppure nel duetto con Timberlake il mix che hanno fatto con Don't stop...
La cosa intelligente è stato inserire anche le versioni originali, o presunte tali, in modo da lasciare all'ascoltatore quale preferire. Insomma, non c'è Michael ma la produzione è di altissimo livello e rende onore al Re. Tutti brani strepitosi!

Avatar utente
Laura Jackson 81
Messaggi: 83
Iscritto il: 23 settembre 2012, 13:41

Re: Recensione Album

Messaggio da leggere da Laura Jackson 81 » 18 maggio 2014, 15:01

Premesso che amo molto le original version rispetto alle contemporary, ma con il tempo e un maggiore ascolto comincio ad apprezzarle sempre di più, ecco la mia!
Love never felt so good: La trovo fantastica, fresca, mi fa venir voglia di ballare. L'original version con voce e pianoforte mi ha fatto venire la pelle d'oca al primo ascolto!
Chicago: Una delle mie preferite dell'album. La voce di Michael che scivola dai bassi agli alti senza sforzo e riesce a raccontare la storia con un grande pathos.
Loving you: davvero bella, l'unica pecca forse è l'essere troppo corta.
A place with no name: Secondo me ha un intro troppo lungo.. non è Billie jean che al solo sentire l'inizio cresce l'attesa.. Però la canzone mi piace molto! Entra subito in mente e non ne esce più!
Slave to the rhythm: Mi piace sia il tema trattato che la musica.. E' tutta da ballare! Che dire del bridge.. mi fa impazzire come modula la voce!
Do you know where your children are: Nella contemporary non amo molto quei suoni un po' "da videogame" perché secondo me non hanno molto senso con il testo.. Probabilmente mi ci abituerò col tempo, ma l'original version è perfetta! Tutto è al posto giusto.
Blue gansta: E' quella che mi piace un po' meno dell'album, non riesco ancora ad individuare bene perché.. Devo dire però che il ritornello (forse perché ripetuto troppo!) entra in testa!
Xscape: L'adoravo già prima, infatti secondo me l'original version è perfetta così com'è.. E' forse quella che hanno snaturato di più rendendola contemporanea. Modernizzandola, ovviamente, si reinterpreta, ed io la trovo "meno arrabbiata" rispetto all'originale e a come Michael l'avrebbe voluta.. ma può essere una di quelle versioni su cui cambierò idea a furia di ascoltarla.

Nel complesso è un ottimo lavoro e la voce di Michael è al top in tutte le songs.. :D

Barbara/Saetta
Utente certificato
Utente certificato
Messaggi: 3168
Iscritto il: 11 luglio 2006, 14:04
Località: Milano
Contatta:

Re: Recensione Album

Messaggio da leggere da Barbara/Saetta » 19 maggio 2014, 11:02

Per valutare meglio ho messo sulla chiavetta le canzoni rimaneggiate seguite subito dalla versione originale.
In questo modo si sentono e si possono valutare meglio le differenze.

Avatar utente
[MICHAEL]
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 9654
Iscritto il: 10 luglio 2006, 15:59
Contatta:

Re: Recensione Album

Messaggio da leggere da [MICHAEL] » 20 maggio 2014, 11:58

Per valutare meglio ho messo sulla chiavetta le canzoni rimaneggiate seguite subito dalla versione originale.
In questo modo si sentono e si possono valutare meglio le differenze.
Furbata... facci una recensione... 8)

Daniele/MMi

Avatar utente
xmoritz
Utente certificato
Utente certificato
Messaggi: 790
Iscritto il: 16 luglio 2006, 12:12
Località: Piacenza

Re: Recensione Album

Messaggio da leggere da xmoritz » 20 maggio 2014, 21:45

Volete la mia recensione? Album fighissimo, acchiappatelo subito! Cosa dite? Ho un futuro nelle riviste di settore? :-D
Enjoy your life... goditela!

Avatar utente
[MICHAEL]
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 9654
Iscritto il: 10 luglio 2006, 15:59
Contatta:

Re: Recensione Album

Messaggio da leggere da [MICHAEL] » 20 maggio 2014, 21:58

Volete la mia recensione? Album fighissimo, acchiappatelo subito! Cosa dite? Ho un futuro nelle riviste di settore?
Sei un idiota. Ma ti stimo. :smile: :-) :-) :-) :-) 8-)

Daniele/MMi

Avatar utente
xmoritz
Utente certificato
Utente certificato
Messaggi: 790
Iscritto il: 16 luglio 2006, 12:12
Località: Piacenza

Re: Recensione Album

Messaggio da leggere da xmoritz » 20 maggio 2014, 23:41

[MICHAEL] ha scritto:
Volete la mia recensione? Album fighissimo, acchiappatelo subito! Cosa dite? Ho un futuro nelle riviste di settore?
Sei un idiota. Ma ti stimo. :smile: :-) :-) :-) :-) 8-)

Daniele/MMi
L'apostrofo me lo tengo, perchè io sono chic e ci sta! :lol:
Enjoy your life... goditela!

Avatar utente
[MICHAEL]
Site Admin
Site Admin
Messaggi: 9654
Iscritto il: 10 luglio 2006, 15:59
Contatta:

Re: Recensione Album

Messaggio da leggere da [MICHAEL] » 20 maggio 2014, 23:51

ho corretto perche un idiota con l'apostrofo non si può vedere... :-)

Daniele/MMI

Avatar utente
xmoritz
Utente certificato
Utente certificato
Messaggi: 790
Iscritto il: 16 luglio 2006, 12:12
Località: Piacenza

Re: Recensione Album

Messaggio da leggere da xmoritz » 24 maggio 2014, 17:30

Ok, dai, scherzi a parte ora faccio la recensione (semi) seria.
Comincio a parlare della forma, prima che del contenuto.
Io ho acquistato la versione deluxe, quella che si apre a mo' di portafoglio.
Vorrei dare il premio Deficiente dell'anno 2014 a chi ha ideato questa confezione. Tirare fuori il libretto è stata un'operazione sofferta degna del miglior chirurgo. E anche tirar fuori i dischi è scomodo.
Ma parliamo del libretto.
Lo sfondo nero fa figo, ne sono sicuro, ma mettere delle scritte microscopiche color marroncino su tale sfondo significa che vuoi rendermi cieco. Ci ho perso un paio di diottrie a leggere. Eh sì, perchè questo non è il solito libretto coi testi e i credits. Apre con una esaustiva descrizione su come è stato creato il disco e ogni brano è accompagnato da note di lavorazione. Questo è molto bello, evidentemente in Sony hanno capito gli errori fatti col precedente "Michael" del 2010 per cui i fan volevano la loro testa su un piatto d'argento. Non ho capito la necessità di un poster, che, tutto spiegazzato com'è, non riesci ad appenderlo al muro e tenerlo nel cd a che serve? Cmq vabbeh, c'è anche quello ed è molto carino.
Parliamo ora del contenuto, proprio in riferimento a quel Michael di ormai 4 anni fa. Xscape è tutto ciò che il precedente album avrebbe dovuto essere e non è stato: fresco, con un filo conduttore per cui ti sembra un album e non una compilation fatta a casaccio con brani che non hanno nulla in comune, attuale ma senza "violentare" i brani originali (che in questa edizione sono inclusi dando quel tocco di nostalgia e di scoperta del "vero" MJ).
I brani sono sempre una sorpresa, perfino quelli che già erano diffusi in internet e avevamo ascoltato fino alla nausea. Le versioni 2014 ti fanno battere il tempo col piede sotto il tavolo e le versioni originali, seppur slegate come stile, ti danno l'idea del suono che Michael avrebbe voluto per ogni brano.
Molto carina anche la versione di Love Never Felt So Good con Justin Timberlake, tormentone adatto per il lancio del disco.
Noto la mancanza di una ballatona romantica, ma forse avrebbe stonato in un disco tutto a tempo di ballo e anche la mancanza di un inserto RAP o un bridge parlato che MJ infilava sempre in ogni disco da Dangerous in poi. Ma forse stonerebbe anche la parte RAP in un disco che vuole far ballare.
Non ho capito e boccio, invece, il disco DVD col documentario dell'intervista ai produttori. Veramente soporifero e di una noia tremenda. Non l'ho neanche guardato tutto perchè mi stavo addormentando. Non era necessario, bastava il libretto.
In generale quindi, Xscape è un disco che consiglio a tutti a prescindere. Per i più giovani forse è più indicata la versione disco singolo con le sole versioni remixate 2014, mentre per i più grandicelli consiglio la versione deluxe con incluse anche le demo originali.
I miei brani preferiti sono Love Never Felt So Good, Loving You, A Place with no Name e Blue Gangsta per quanto riguarda le versioni aggiornate e Loving You, Chicago e Xscape per quanto riguarda le demo originali.
Il resto, cmq, è tutto da ascoltare.
Buon ascolto e buon ballo, allora, perchè stare fermi in certi momenti del disco è impossibile.
:D :grin: :D
Mauri
Enjoy your life... goditela!

Barbara/Saetta
Utente certificato
Utente certificato
Messaggi: 3168
Iscritto il: 11 luglio 2006, 14:04
Località: Milano
Contatta:

Re: Recensione Album

Messaggio da leggere da Barbara/Saetta » 24 maggio 2014, 19:07

Ottimi pensieri! Mi trovi totalmente dalla tua parte, specialmente nella descrizione della confezione...la difficoltà ad estrarre il libretto...ha...ha.... :)

Ho cancellato il mio intervento precedente perchè rileggendolo ho capito che non si capiva niente.
Farò una recensione completa quando avrò sentito tutto l'album......non sono ancora riuscita a farlo.... :(

nellomj
Riferimento forum
Riferimento forum
Messaggi: 2026
Iscritto il: 26 luglio 2006, 23:26

Re: Recensione Album

Messaggio da leggere da nellomj » 24 maggio 2014, 21:40

Xscape (deluxe version+poster)
Io ho acquistato la versione deluxe softpack, molto ben realizzata a livello grafico. La prima sorpresa l’ho notata togliendo il libretto dalla tasca centrale che nasconde internamente la frase di Michael detta durante le prove del this is it:
“It's an adventure, it's a great adventure. They just love wonderful experiences, they want escapism. We wanna take them places that they've never been before”
Be… parole sante… :?


Love Never Felt So Good
Indiscutibilmente su questo brano hanno fatto il miglior lavoro di produzione del disco facendolo diventare a ragione il singolo d’apertura del disco. Un brano che alla radio non sfigura con le varie migliori produzioni attuali. Un pezzo che dà gioia ed energia. La voce di Michael è incredibile.
Voto: 10 8-) :-D

Chicago
Ottimo lavoro anche su questa traccia. Il ritornello ti prende subito dal primo ascolto non me lo sono tolto dalla testa, è cantata alla grande e l’arrangiamento rende giustizia e mette in risalto le varie parti cantate da Michael. Mi piace molto l’arrangiamento anche dal punto 1:50 al 2:10. L’unico neo della canzone è un po’ tutta uguale dall’inizio alla fine e si basa su questa melodia comunque fantastica. Potrebbe essere un singolo radiofonico perché la canzone ti rimane impressa fin da subito.
Voto: 9,5 :grin: :)

Loving You
Ecco l’unica “ballad” del disco e direi deliziosa nella tradizione del Michael anni ’80. L’arrangiamento è rimasto cauto a ragione perché è la voce di Michael che fa tutto. Mi piace molto personalmente gli darei un voto massimo, ma confrontandola con le varie canzoni che ha tirato fuori Michael negli anni devo essere obiettivo.
Voto: 8

A Place With No Name
Ecco il punto più alto del disco: un pezzo incredibile. Lo sto ascoltando mentre scrivo e ho ancora i brividi. L’altro giorno mentre l’ascoltavo leggendo il testo ho cominciato a piangere. C’è sempre almeno un brano di Michael per disco che mi fa quest’effetto. Qui tutto è perfetto, mi piace l’arrangiamento gli da una connotazione moderna discostandola dall’originale degli America; divine le varie parti cantate da Michael e le parole del testo che mi hanno fatto venire i lacrimoni. Questa senza dubbio dovrà essere presentato come singolo. Brividi brividi ancora quando Michael canta:
“As she took me right through the fog
I see a beautiful city appear
Where kids are playin' and people are
laughin' and smiling and
No one's in fear
She said this is the place
where no people have pain
And in love and happiness
She turned around looked down
at my eyes and started cryin'
She grabbed my hand, you got a friend

E poi ancora:
“So then I went in my pocket
took my wallet on out
With my pictures of my family and girl
This is the place
that you choose to be with me
When you thought you could be in another world
Meravigliosa!

Voto: 10 :D :D :D

Slave To The Rhythm
Bravi anche in questo caso: hanno dato alla canzone il giusto arrangiamento per essere ascoltato dalle generazioni attuali. Riascoltandola mi sono reso conto che potrebbe tranquillamente far parte del repertorio di Michael anche con questo arrangiamento. Sono stati bravi perché potevano essere tentati di trasformarla in un remix da discoteca.
Dopo l’esibizione dei Billboard l’apprezzo ancora di più perché è anche questo Michael. Chi non ascolta Remember the time o Black or White senza pensare al video?
Voto: 9,5 :D

Do You Know Where Your Children Are
Qui sono con sensazioni contrastanti. Sono in accordo con i produttori di dotare questa splendida song di un taglio più attuale, e in parte ci sono riusciti, ma questa canzone doveva mantenere un suo lato più rock. La chitarra elettrica è stata trasformata in un suono da videogioco mentre avrei preferito una connotazione più rock. Anche quel suono da videogioco che si sente all’inizio è troppo artificiale per far parte di un album di Michael. Peccato perché il pezzo è ancora una volta bellissimo melodicamente e Michael (come devo dire in tutti i pezzi del disco) dà il massimo di se. Peccato che non abbia trovato posto la versione con la chitarra di Steve Lukater…
Voto: 7

Blue Gangsta
Giustamente non alterano molto il risultato finale della demo, ma fanno un buon lavoro anche qui. Ma Michael aveva già lasciato un ottimo pezzo tra le mani.
Voto: 9

Xscape
Hanno rovinato tutto! Ho provato in tutti i modi a trovare un lato positivo in questa versione, ma non c’è e oltretutto penso che una canzone non debba fartela piacere per forza… peccato. Sono dispiaciuto con chi avrà nel disco questa versione e mai saprà che la demo originale fosse una bomba! Snaturata la canzone, echi senza senza addolcita quando era il ritmo frenetico la sua forza. Paragonatela ai remix contenuti in blood on the dancefloor… potrebbe tranquillamente stare li in mezzo.
Non riesco a passarci sopra avevano 8 grandi canzoni e sull’unica davvero terminata hanno fatto fiasco. Spero proprio come ultima possibilità di redenzione che si accorgano della violenza che hanno fatto promuovendo un singolo con la versione originale. Altrimenti meglio lasciare la promozione ad altre canzoni. Michael davvero vuoi questo per xscape?
Voto: 5 :???: :???: :-P :P :sad:

Love Never Felt So Good (Original Version)
Beh Michael e il piano direi sempre un’ottima accoppiata! Splendida ovviamente non pronta per un disco, ma molto bella da ascoltare.
Voto: 8,5

Chicago (Original Version)
Mi piace tanto l’arrangiamento, bella bella. La nuova versione è più incisiva per questo do il mezzo voto in meno.
Voto: 9

Loving You (Original Version)
Mi ricorda tanto i pezzi di Thriller, ma per me poteva già essere pubblicata così. Non so perché, ma il pezzo ha un’atmosfera diversa rispetto alla versione aggiornata è più calda e la preferisco.
Voto: 9

A Place With No Name (Original Version)
Niente da dire anche questa versione è bellissima (ho sempre apprezzato l’originale degli America) solo un po’ classica, ma il pezzo mantiene una certa energia anche qui oltre a tutti i pregi sul testo già detti prima.
Voto: 9,5

Slave To The Rhythm (Original Version)
Bene come tutte (tranne una…) le demo originali presenta una “carica” minore rispetto alle rielaborate, ma ha un suo fascino anche in questa versione. Michael ha lavorato sempre sodo e con grandi risultati.
Voto: 9

Do You Know Where Your Children Are (Original Version)
Qui la mia votazione è maggiore perché l’originale ha una sua logica e un arrangiamento che preferisco. Che dire la canzone in sé mi piace molto, ma il sound la colloca proprio lì… è l’era Bad la accomuno troppo a tutte le altre demo di quel periodo. Non so come spiegarlo. Non è un difetto intendiamoci. Ma è troppo anni ’80. L’ho già scrutto avrei preferito una versione più rock e attualizzata visto che esiste…
Voto: 8,5

Blue Gangsta (Original Version)
Quello che avevo ascoltato su internet (uno snippet) non mi piaceva per niente. Invece qui si capisce ancora una volta il grande lavoro di Michael di creare atmosfera e tensione con un certo tipo di sound. Grande!
Voto: 9,5 :cool:

Xscape (Original Version)
Si arriva al pezzo principe di tutto il disco! Che grande canzone, che ritmo! Meglio di un Unbreakable, perfetta nei cori, nel testo, nel sound. Attendevo che il mondo conoscesse questa perla della musica e… l’hanno inserita in serie B! Male male, ma alla canzone e a Michael vanno il voto massimo. Era già pronta per uscire ed era stata ascoltata su internet proprio come la sentiamo qui. Sarà stata questa la motivazione di questa scelta scellerata? Sono però finalmente contento di averla su cd.
Voto: 10 :D :-D :-D

Love Never Felt So Good (Ft. Justin T.)
Mi piace molto anche questa versione nonostante quel beat strausato ormai. Unico neo? J T sa cantare? Preferisco l’Akon di Hold my Hand… Meglio il JT come produttore forse.
Voto: 9

Conclusioni:
Concludendo questo è un gran bel disco, dove hanno fatto un’unica, ma grande pecca con il brano xscape… Riesce a portare avanti l’eredità di Michael però alla grande e il lavoro di promozione e di “contorno” che stanno facendo è sbalorditivo, Michael continua a fare storia! Un appunto su chi parla del cd “Michael” in maniera così negativa: per me quel disco mantiene molto più di questo una connotazione (chiamiamola così) piu Jackson-tradizionale e il lavoro fatto da Teddy Riley in particolare mi è sempre piaciuto molto. Probabilmente in questo caso hanno smorzato sul nascere le polemiche mettendo le demo originali. Qui l’unica canzone che si avvicina al Jackson-tradizionale l’hanno relegata all’ascolto dei più appassionati. Non fraintendetemi però il disco è davvero bello! :D :D :D
Make that change!

Barbara/Saetta
Utente certificato
Utente certificato
Messaggi: 3168
Iscritto il: 11 luglio 2006, 14:04
Località: Milano
Contatta:

Re: Recensione Album

Messaggio da leggere da Barbara/Saetta » 25 maggio 2014, 11:23

Ho ascoltato il CD più volte cercando di trovare l'anima di Michael......ma inutilmente!
Certo, sono canzoni carine, piacevoli da ascoltare e per i giovani da ballare, ma niente a che fare con il nostro Michael!!!
Le versioni rimaneggiate anche se possono risultare piacevoli non trasmettono le emozioni che sapeva risvegliare Michael!
Le versioni originali....lasciano solo intendere ....e sognare....quello che Michael avrebbe potuto fare !!!!

Per tirarmi su il morale ho ascoltatop ORA. "Fall Again" e "Speechless"" e solo alle prime note mi è venuta la pelle d'oca.

Penso che il lavoro della Sony sia solo una questione di soldi, ma che alla fine rovinano il ricordo di Michael !

Come se uno prendesse un'opera di Michelangelo incompiuta e la volesse finire agli standard moderni. Pura follia! :???: :-(

MirkoB
Utente certificato
Utente certificato
Messaggi: 1626
Iscritto il: 11 luglio 2006, 22:44
Contatta:

Re: Recensione Album

Messaggio da leggere da MirkoB » 25 maggio 2014, 16:15

Questa e' la mia recensione attuale

premessa; le demo le ho ascoltate 1 o 2 volte e per me tali rimangono, non hanno nulla che ti entra dentro e che ti porta a risentirle spesso, daltronde Michael non le aveva preparate per il pubblco e credo gli dispiaccia sapere piu' che sono state pubblicate queste piuttosto delle versioni riarrangiate dai produttori del momento di cui lui costantemente si circondava.
Detto questo si salvano love never felt so good, loving you, ed xscape.
A me al momento interessa il disco riarrangiato, (NON REMIXATO come qualche ignorante qua dentro e non sostiene) il disco che si sente in giro e il disco che entra in chart!

1. LOVE NEVER FELT SO GOOD all'inizio non mi convinceva ma adesso credo che sia un pezzo fantastico, soprattutto la versione con justin (che avrei inserito nella standard) un tormentone e un classico ma so gia' che in italia non arrivera' da nessuna parte come gia' si capisce. Peccato anche perche' nel disco non vedo altri pezzi radiofonici forti come questo. Ottimo il coinvolgimento musicale della nuova versione. Voto 7,5 DEMO: interessante la versione al piano.

2. CHICAGO Canzone di classe non per tutti. La parte cantata da michael e' sublime come il contiuo she lovin me nel ritornello, non stanca e l'arrangiamento e' potente. Voto 8. DEMO: accozzaglia di suoni o poco piu' che soffocano la voce di michael, e' una demo ancora troppo prematura.
P.S. e ci tengo, vorrei qui davanti a me quei coglioni che vanno in giro a sostenere che qui non canta Michael. Imbecilli cosa avete ascoltato fino a ieri cristina davena?

3.LOVING YOU e' un pezzo senza pretese e semplice classico dell'era bad e si sente dalla demo. A me piace la nuova versione che la rende accattivante e piacevole pero' spero solo di non vederla come singolo anche se credo che gigetto pensi a questo. Voto 6,5 DEMO: piacevole piu' delle prime due e riascoltabile piu' volte.

A PLACE WITH NO NAME La nuova versione supera ma di molto la demo, Questo si che e' un pezzo forte con una linea di basso impeccabile e bellissimi violini nel ritornello. Assomiglia leave me alone? e chissenefrega, peggio il basso di billie jean in LNFSG e poi riferimenti ad altre canzoni le fanno tutti gli artisti michael compreso. D.S a chi somiglia? La strofa di is it scary a chi somiglia? Cry a chi somiglia? ba'. Il la la la al finale quando riparte la cassa e' potentissimo. Voto 8,5 DEMO: piacevole ma non decolla

SLAVE TO THE RHYTHM All'inizio l'ho odiata ma adesso posso ritenerla uno dei pezzi forti del disco. Il basso e' da paura come la voce di michael e il ritmo. Il ritornello sembra non esserci ma poi ti accorgi che e' sua caratteristica aevere un ritornello basso che va perfettamente in linea con il resto della canzone. Potevano fare a meno di inserire quella voce campionata "slave" nel ritornello. Voto 8
DEMO Inascoltabile sembra un videogioco anni 80.
P.S. interessante qui il commento di alcuni fan che adorano la versione del 2010 dance o la versioen rock di DYKWYCA pur sapendo che non sono ufficiali e approvate da Michael, ma cos'e' in quel caso va bene il remix?

DO YOU KNOW WHERE YOU CHILDREN ARE Qui parte un po' di delusione, i suoni sono buoni ma nel ritornello c'e' troppa confusione e non sento la musica sotto che la trasporta, sembra non partire. Il ritornello entra comunque dannatamente subito in testa. Qui si poteva fare di piu' e meglio. Voto 5/6 DEMO sempre inferiore alla versione finita.

BLUE GANGSTA ma..questa canzone non mi e' mai piaciuta tanto e con il nuovo arrangiamento non e' successo il miracolo. per me e' confusionaria e un pezzo poco piu' che riempitivo. Voto 6-- DEMO in questo caso meglio credo della versione finita.

XSCAPE vado contro tutti ma a me la nuova versione piace parecchio. E' molto varia, la musica si ferma e riparte, le sonorita' richiamano il passato quel genere che ora va molto e il ritornello e' piu' solare e chiaro della versione demo. bellissimi i sosptiri di michael e il basso sotto tutta la canzone che gli da potenza la fa quasi esplodere. Pero' dimmi darkchildino; come si fa a fare un bridge fuori tempo??? Hai rovnato la parte piu' bella.
Voto 7,5 DEMO: bella ma la vedo come tutt'altra canzone non paragonabile all'attuale. Sono due cose diverse.

In conclusione a me quest'album piace pero' 8 canzoni sono troppo poche, manca una vera ballata e questo puo' essere un non rispettare il volere di michael. Disco un po' elettronico stile hip hop con poca continuita' di suoni e strumenti che riportano ai grandi classici. Ha quel suono moderno forse non proprio di michael che puo' stancare presto anche se alle mie orecchie non lo sta' facendo. MICHAEL stancava prima ma credo sia stato un progetto piu' valido ma questo e' un altro discorso.
COPERTINA bellissima e d'effetto e l'insieme puo' funzionare ma dipende ora tutto da TOPO GIGIO e dai dementi!
Direi di essere contento di questo disco, ma se, ripeto, c'e' qualche coglione che inizia a sputtanarlo perche' non canta michael spero che la Sony non vi pubblichi piu' niente per sempre!
GODETEVI IL DISCO E IL MOMENTO!!!
Entra nel mio forum sulla ricezione tv, satellite e tecnologia Immagine

Avatar utente
xmoritz
Utente certificato
Utente certificato
Messaggi: 790
Iscritto il: 16 luglio 2006, 12:12
Località: Piacenza

Re: Recensione Album

Messaggio da leggere da xmoritz » 26 maggio 2014, 0:07

Scusate, sono uno degli "ignoranti" che ha scritto "remixate" invece di "ri-arrangiate". Spero che la mia ignoranza non abbia offeso alcuno, chiedo venia. Mi cospargo il capo di cenere. Spero che la memoria di Michael non sia irreparabilmente infangata da questa imperdonabile mistificazione. Amen
Enjoy your life... goditela!

MirkoB
Utente certificato
Utente certificato
Messaggi: 1626
Iscritto il: 11 luglio 2006, 22:44
Contatta:

Re: Recensione Album

Messaggio da leggere da MirkoB » 26 maggio 2014, 22:28

xmoritz ha scritto:Scusate, sono uno degli "ignoranti" che ha scritto "remixate" invece di "ri-arrangiate". Spero che la mia ignoranza non abbia offeso alcuno, chiedo venia. Mi cospargo il capo di cenere. Spero che la memoria di Michael non sia irreparabilmente infangata da questa imperdonabile mistificazione. Amen

e' gia'...
Entra nel mio forum sulla ricezione tv, satellite e tecnologia Immagine

Avatar utente
xmoritz
Utente certificato
Utente certificato
Messaggi: 790
Iscritto il: 16 luglio 2006, 12:12
Località: Piacenza

Re: Recensione Album

Messaggio da leggere da xmoritz » 27 maggio 2014, 2:32

MirkoB ha scritto:
xmoritz ha scritto:Scusate, sono uno degli "ignoranti" che ha scritto "remixate" invece di "ri-arrangiate". Spero che la mia ignoranza non abbia offeso alcuno, chiedo venia. Mi cospargo il capo di cenere. Spero che la memoria di Michael non sia irreparabilmente infangata da questa imperdonabile mistificazione. Amen

e' gia'...
troppo tardi.. la Michael Jackson Estate mi ha già fatto causa per 6 trillioni di petroldollari :lol:
Enjoy your life... goditela!

Barbara/Saetta
Utente certificato
Utente certificato
Messaggi: 3168
Iscritto il: 11 luglio 2006, 14:04
Località: Milano
Contatta:

Re: Recensione Album

Messaggio da leggere da Barbara/Saetta » 27 maggio 2014, 11:50

MICHAEL stancava prima


Spiegati meglio ! :-o

MirkoB
Utente certificato
Utente certificato
Messaggi: 1626
Iscritto il: 11 luglio 2006, 22:44
Contatta:

Re: Recensione Album

Messaggio da leggere da MirkoB » 27 maggio 2014, 22:34

l'album MICHAEL stanca prima
Entra nel mio forum sulla ricezione tv, satellite e tecnologia Immagine

Barbara/Saetta
Utente certificato
Utente certificato
Messaggi: 3168
Iscritto il: 11 luglio 2006, 14:04
Località: Milano
Contatta:

Re: Recensione Album

Messaggio da leggere da Barbara/Saetta » 28 maggio 2014, 11:26

OK

Pensavo ti riferissi a Michael Jackson...e i sembrava strano!

frankmj
Messaggi: 96
Iscritto il: 1 giugno 2012, 12:54

Re: Recensione Album

Messaggio da leggere da frankmj » 28 maggio 2014, 11:33

"Michael" era un prodotto confezionato in fretta e furia per sfruttare l'onda emotiva della morte di Jackson. Alcuni pezzi di quel cd sono davvero tosti, ed è un peccato che siano finiti in un progetto partito male e finito peggio. Con Xscape i produttori hanno potuto lavorare per tutto il tempo necessario, e si è potuta organizzare una campagna promozionale di ottimo livello. Ma come diceva tempo fa il capo, qui non c'è più l'artista a promuovere il disco direttamente con video e altre cose e quindi tutto deve essere rimodulato in tal senso. E' una sensazione strana, avere tra le mani un "nuovo" disco di Michael e sapere che non ci sarà mai un video di quelli sensazionali come ci aveva abituati lui, che non ci sarà mai una sua apparizione ad uno dei tanti premi musicali dove poter esibirsi e tante altre cose di questo genere. Sono felice di poter riascoltare la sua voce, ma quanta tristezza nel cuore...

Avatar utente
Goofy
Utente certificato
Utente certificato
Messaggi: 3088
Iscritto il: 11 luglio 2006, 23:05
Località: Sestri Levante (Ge)
Contatta:

Re: Recensione Album

Messaggio da leggere da Goofy » 29 agosto 2014, 15:27

Io a quest'album darei un 7.
Tralasciamo il fatto che sia un lavoro incompiuto, questo lo sarà per sempre. :sad:
Apprezzo che l'album riporti i demo originali insieme alle canzoni riadattate e mi chiedo per quanto Sony ci tratterà ancora così bene. Si perchè per quanto abbiate da obbiettare questo come il precedente è un album che ha un occhio di riguardo per i vecchi fans di MJ. Evidentemente noi siamo ancora il carro che tira i buoi delle vendite. In fondo è più facile che un quarantenne abbia i soldi per il collezionismo che un quindicenne...beh in teoria...in pratica sappiamo tutti come vanno le cose oggi.
Crisi economica a parte non sono convinta che possa considerarsi un album con le carte in regola per attrarre nuovi fans e, di conseguenza ampliare il mercato. Penso si sia persa un'occasione, una non fan mi ha obiettato che a questo dovrebbe pensare il duetto con Justin Timberlak ma mi chiedo se veramente Justin possa ancora abbastanza fresco da fare presa sugli adolescenti.
E' mia, personalissima, opinione che sia un album troppo retrò. 8)
Goofy

My web site:
Immagine
My favorite Michael Jackson web site:
Immagine

Rispondi